Crowdfunding: 5 errori da evitare per avere successo!

Crowdfunding: 5 errori da evitare per avere successo!

Per avere successo nel mondo del crowdfunding non basta lanciare la tua idea di business ed affidarsi al karma! Il crowdfunding non è una questione di karma! Ci vuole un’accurata strategia per organizzare la tua campagna e non cadere in quegli errori che possono compromettere il suo successo.

Ecco i 5 errori più comuni:

1) No storytelling – No money

Dietro ad ogni idea di business ci dev’essere necessariamente un’avvincente ed emozionante storia da raccontare. Se la tua campagna non coinvolge emotivamente e non stimola un forte interesse da parte dei tuo potenziali clienti, quasi sicuramente verrà ignorata.

 

Per rendere più forte la tua storia, quindi, è importante accompagnare ad immagini, che suscitano emozioni, le parole giuste. Inoltre, chi crede nel prodotto, deve anche credere nella persona che lo propone. Racconta qualcosa su di te ma non li fare addormentare con la tua autobiografia. Usa anche il senso dell’umorismo (se ce l’hai!).

2) Fai un video che emoziona, non fare una televendita!

Non esiste campagna di crowdfunding senza un degno videoclip di presentazione. Attenzione, cerca di non dilungarti troppo nell’illustrare i dettagli tecnici della tua idea: ai tuoi clienti non interessa e spesso non li comprendono neanche. E’ risaputo che gli acquisti vengono fatti, prima di tutto, d’impulso, sull’onda di un’emozione, proprio per questo, il video da realizzare deve coinvolgere emotivamente chi lo guarda. Anche la musica fa la sua parte, e se scelta con cura, può essere in grado di suscitare le emozioni che desideriamo far provare. Consiglio importante per realizzare il video: il video influenzerà probabilmente la prima impressione sul tuo progetto, metti una mano sul cuore e una sul portafoglio e ingaggia dei professionisti!

3) Costi di reward elevati

Stabilire i prezzi delle ricompense è un’attività tutt’altro che sbrigativa e di poca importanza. Il rischio che si corre, sottovalutando questo aspetto, è quello di aumentare i costi, facendo delle reward un costo difficile da sostenere nel breve termine. In questo modo non sarai in grado di ripagare chi ha avuto fiducia in te, ed, inevitabilmente, perderai di credibilità, aspetto non di poco conto in questo ambiente.

4) Non trascurare la strategia di marketing pre-lancio!

Se pensi che per attirare clienti pronti a finanziare il tuo progetto basti proporlo su una piattaforma di crowdfunding, stai sbagliando tutto. Affrontare una campagna di crowdfunding è come affrontare una stagione calcistica, sono necessari prima alcuni mesi di preparazione. Devi mettere in campo un’accurata strategia di marketing pre-lancio e scegliere i canali di comunicazione più adatti. E’ indispensabile, quindi, prima di lanciare la tua idea, pubblicare per mesi comunicati stampa, immagini, video, post sui social e sul sito.

Ultimo aspetto, ma non meno importante, è conoscere il budget da destinare a marketing e comunicazione e come suddividerlo. Se non sei già conosciuto in rete prima del lancio, è molto difficile che verrai notato e di conseguenza finanziato.

5) No spam

Attività di PR, insieme ad un uso sensato dei social network, sono vitali quando si fa crowdfunding, post, foto, video, storie, tweet: tutto serve a portare visibilità alla campagna. L’importante è mantenere le regole di buona educazione digitale ed evitare l’insopportabile SPAM. Tieni bene a mente che rompere le scatole e fare marketing sono due cose completamente diverse, anzi all’opposto!

Per avere successo con il crowdfunding è importante stabilire relazioni e fare networking, ma se non sei bravo in questo, non significa che non potrai avere successo. Il consiglio è quello di farti furbo ed affidarti ad esperti del settore. Dopotutto, è così che funziona il lavoro di squadra, ad ognuno va affidato il compito che più gli si addice!

Affidaci la tua comunicazione! Chiama +39 097146611 oppure scrivi a info@scaicomunicazione.com

Comments are closed.