Equity crowdfunding, ecco quali sono le migliori piattaforme 

Equity crowdfunding, ecco quali sono le migliori piattaforme

L’equity crowdfunding è un’utile risorsa per sostenere startup e aziende, investendo denaro in cambio di azioni della società. Chi investe diventa socio dell’impresa stessa, e acquisisce diritti patrimoniali e amministrativi. Il tutto si svolge su piattaforme online, autorizzate dalla Consob, in cui viene illustrato il progetto e fissato l’obiettivo da raggiungere.

Bypassare banche e ottenere finanziamenti tramite campagne sul web. Sta tutto qui il grande merito del crowdfunding e il motivo principale del suo successo. Che si tratti di startup o di PMI, le piattaforme di crowdfunding rappresentano il punto d’incontro tra domanda e offerta.

Ma quali sono le migliori piattaforme di crowdfunding e quali le loro campagne di maggior successo?

MamaCrowd

MamaCrowd è nata nel 2016, gestita da SiamoSoci e ha raggiunto il traguardo di 10 milioni di euro raccolti. Vanta numerose campagne di successo, tra cui FidelityHouse, il content network sviluppato da Horizon Group che ha raggiunto l’overfunding in pochissimo tempo. Tra gli altri progetti chiusi con successo c’è My Cooking Box, una startup che permette di preparare facilmente piatti della tradizione gastronomica italiana grazie a box con ingredienti dosati. E ancora ShapeMe, il primo servizio per prenotare massaggi a domicilio (o in ufficio) in ogni momento.

Equity Crowdfunding startup

CrowdFundMe

La piattaforma di equity crowdfunding più grande d’Italia. Per capitali raccolti, numero di investitori e campagne portate a termine. CrowdFundMe è stato fondato da Tommaso Baldissera Pacchetti nel 2015. Tra le startup e le aziende lanciate dalla piattaforma ci sono CleanB&B, una startup per gestire affitti brevi e case vacanza e Glass2Power che ha sviluppato la tecnologia per le finestre fotovoltaiche. O anche Userbot, un avanzato sistema di intelligenza artificiale per ottimizzare la customer care.  

Walliance

Walliance è il primo portale italiano di Real Estate equity crowdfunding. Il suo ambito? Equity crowdfunding immobiliare. Tradizionalmente il mercato immobiliare è sempre stato riservato a pochi, poiché erano necessari investimenti ingenti per acquistare immobili. Ma l’equity crowdfunding immobiliare permette a persone comuni di avere accesso ad un mercato in precedenza inaccessibile, a partire da 500 euro.  Tra i progetti chiusi con successo c’è quello di Palazzo Cavour a Firenze, che prevede la conversione di un ex edificio scolastico in un residenziale. In pieno centro.

Piattaforme di Equity Crowdfunding Firenze

200 Crowd

Un’altra piattaforma di equity crowdfunding da tenere d’occhio è Two Hundred. 200 crowd si basa sul meccanismo all-or-nothing: se le campagne raggiungono il target possono considerarsi chiuse, altrimenti l’importo viene restituito agli investitori.  200 Crowd ha lanciato Alfonsino, il primo chatbot dedicato al food delivery. Tra gli altri progetti degni di nota c’è Wayonara, pensato per chi ama condividere le foto di viaggi sui social.

Wayonara Equity Crowdfunding

StarsUp

StarsUp è il primo portale ad aver ottenuto l’iscrizione al registro per la raccolta di capitale di rischio da parte di startup e PMI istituito dalla Consob. La piattaforma ha sede a Livorno ed è stata fondata nel 2013 da Matteo Piras. 

Una delle campagne chiuse con successo è per SkyAccounting, un software cloud di fatturazione e contabilità per commercialisti, aziende e partite IVA. Altro importante successo va ad UpSense, una serie di dispositivi capaci di rilevare la qualità dell’aria e il livello di smog elettromagnetico. 

Post by Redazione

Comments are closed.