Bando Digital Impresa Lazio, 5 milioni di euro da destinare a PMI di Roma e del Lazio per indirizzarle verso l’innovazione

Giunge al termine il 21 aprile 2020 il bando per la richiesta di finanziamento da parte del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR FESR), Programma Operativo approvato dalla Commissione Europea per il periodo 2014-2020 per:

  • sostenere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva
  • promuovere la coesione economica, sociale e territoriale
  • rafforzare la competitività del sistema produttivo

Nell’attuazione di questo programma, la Regione Lazio ha stanziato per il 2020 5 milioni di euro per Piccole Medie Imprese e Professionisti titolari di partita IVA, con sede operativa nel Lazio, interessati a realizzare interventi di digitalizzazione dei processi aziendali o di ammodernamento tecnologico, attraverso l’utilizzo di servizi e di soluzioni ICT.

Quali progetti possono essere finanziati dai fondi FESR?

Per essere ammissibile, il progetto deve prevedere l’adozione di soluzioni tecnologiche o digitali, che hanno lo scopo di innovare i processi produttivi, logistici, organizzativi o commerciali della tua impresa.

Si tratta di innovazioni legate al Digital Marketing come la creazione di un e-commerce, la digitalizzazione dei sistemi di prenotazione e pagamento, logistica digitale, stampa 3D, internet of things, sicurezza digitale ed altre soluzioni di marketing digitale.

Il filo conduttore è l’adozione di sistemi e tecnologie al passo con la cosiddetta “industria 4.0“.

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFO

 

Caratteristiche dei progetti ammissibili

Tutti i Progetti devono:

  1. essere realizzati da MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, in forma singola o tramite Aggregazioni Temporanee, composte al massimo da 6 MPMI;
  2. essere realizzati a beneficio di una attività imprenditoriale svolta dalla MPMI in una o più Sedi Operative localizzate nel territorio del Lazio;
  3. prevedere Costi Ammissibili (inclusi i Costi a forfait) non inferiori a 50.000 Euro nel caso di Progetti presentati da una MPMI in forma singola; 50.000 Euro, con un importo minimo di 20.000 Euro per singola MPMI, nel caso di Progetti da realizzare mediante una Aggregazione Temporanea.
  4. non risultare completati (data ultima fattura) alla data della presentazione della Domanda via PEC, fermo il rispetto dei limiti previsti per l’ammissibilità delle spese;
  5. non riguardare attività imprenditoriali che rientrino nei Settori Esclusi;
  6. non riguardare attività imprenditoriali che sono state rilocalizzate al di fuori dell’area interessata da un programma operativo cofinanziato dai Fondi SIE dopo aver ottenuto un sostegno da tale programma

Spese Ammissibili dal POS FESR

Sono di 2 tipologie le spese ammissibili per l’erogazione dell’aiuto POS FESR:

  • beni materiali ed immateriali
  • consulenze

Quindi nelle spese che possono godere del contributo a fondo perduto del POS FESR, rientrano anche quelle sostenute per le consulenze relative all’innovazione digitale, oltre a quelle per l’acquisto di beni materiali (hardware per l’adeguamento digitale) e immateriali (servizi legati al digital marketing). Ecco una lista non esaustiva dei costi ammissibili:

  1. Acquisto di attrezzature, strumenti, sistemi, dispositivi, software e applicativi digitali
  2. acquisizione di brevetti, licenze, Know How o altre forme di proprietà intellettuale
  3. acquisto di nuovi spazi erogati in modalità Cloud Computing e SaaS (software as Service), nonché di system integration applicativa e connettività dedicata
  4. servizi di customizzazione (personalizzazione) dei sistemi di gestione e delle soluzioni digitali adottate
  5. premi per l’ottenimento di fidejussione
  6. servizi di consulenza specialistica finalizzati allo sviluppo e l’adozione di tecnologie ICT.
 
CONTATTACI PER MAGGIORI INFO
 

Presentazione delle domande

Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente via PEC, dalle ore 12:00 del 4 marzo 2020 e fino alle ore 18:00 del 21 aprile 2020 successivamente alla finalizzazione del Formulario GeCoWEB, utilizzando la modulistica in parte prodotta automaticamente da GeCoWEB stesso dalle ore 12:00 del 5 febbraio 2020 e fino alle ore 12:00 del 21 aprile 2020.

Per l’accesso al sistema GeCoWEB è necessaria la preventiva registrazione al portale www.impresainungiorno.gov.it e relativa autenticazione per l’accesso ai servizi on-line ivi forniti.

Come possiamo aiutarti per il bando Digital Lazio

La Branch di Scai Comunicazione dedicata alla finanza agevolata, aiuta molte imprese di Roma e del Lazio a presentare progetti con spese ammissibili all’aiuto fornito dal POR FESR, elaborando soluzioni per l’innovazione digitale delle aziende, quantificando la spesa e dando un aiuto determinate per l’inoltro della domanda.

I progetti presentati da Scai Comunicazione hanno sempre ottenuti punteggi alti, portando a compimento in maniera positiva sia la parte burocratica, sia i progetti di innovazione, grazie al network di partnership, consentendo così ai propri clienti di usufruire del contributo a fondo perduto previsto dalla misura.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFO

Erogazione del contributo

L’erogazione del contributo del Bando POS FESR avviene dopo la verifica, da parte degli organi competenti, dell’ammissibilità della spesa.

L’Aiuto è concesso in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 40% dell’importo complessivo del progetto ammesso.

Il contributo sarà erogato secondo le modalità di seguito indicate:

  • un primo anticipo (facoltativo) determinato tra il 20 e il 40% che si può ottenere presentando un’eventuale fideiussione entro 60 giorni dalla sottoscrizione dell’Atto di Impegno.
  • Il saldo totale a fronte della rendicontazione delle Spese Effettivamente Sostenute mediante il sistema GeCoWEB, in conformità alle indicazioni contenute nelle “linee guida per la rendicontazione” disponibili nella pagina dedicata all’Avviso dei siti lazioinnova.it e www.lazioeuropa.it.

Prenota la tua Consulenza Gratuita

Se vuoi capire meglio come ottenere i finanziamenti a fondo perduto del POR FESR Regione Lazio, se vuoi avere un’idea più precisa delle spese ammissibili e soprattutto se hai bisogno di digitalizzare la tua impresa approfittando della misura, prenota una consulenza gratuita.

Un nostro consulente sarà a tua disposizione per consigliarti e aiutarti ad ottenere il finanziamento, realizzando un progetto personalizzato che non solo sia finanziato positivamente, ma sia in linea con le tue esigenze aziendali.

Ma attenzione! Il bando scade il 21 Aprile 2020.

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFO