Il servizio di food delivery negli ultimi tempi è dilagato, conseguenza anche del lockdown che ha caratterizzato la prima parte dell’anno, permettendoci così di non rinunciare alle nostre abitudini.

Stando ai dati diffusi dall’Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm, il Food Delivery nella prima metà del 2020 ha registrato un tasso di crescita del 19% rispetto al pari periodo del 2019.

In questo panorama emerge Home Beer, la startup dalla forte vocazione tecnologica ideata da due ventenni romani che durante il lockdown si è focalizzata sulla consegna di birra artigianale a domicilio e cibo in accompagnamento, andando a privilegiare l’incontro tra l’offerta di piccoli birrifici, spesso a conduzione familiare, e la domanda di una clientela esigente e ricercata.

La startup romana ha avviato la seconda campagna di Equity crowdfunding su BacktoWork. Abbiamo intervistato il team per saperne di più.

Leggi l’intervista sul blog di Equity Crowdfunding News