Abbiamo intervistato Matteo Manelli, co-founder e CEO di Spiiky, la startup innovativa dedicata al risparmio nelle spese quotidiane che ha appena lanciato insieme a Scai Comunicazione la sua prima campagna di crowdfunding su Mamacrowd per raggiungere l’obiettivo massimo di 400 mila euro e finanziare la crescita del progetto.

Spiiky è una piattaforma social rivolta a privati e aziende che permette agli utenti di trovare, comprare e condividere offerte geolocalizzate in maniera interattiva e gratuita, e agli esercenti (negozi fisici e online) di poter promuovere i propri prodotti e servizi gestendo in completa autonomia, e senza costi fissi, i processi di vendita e couponing.

Lanciata a Modena nel 2014, ad oggi Spiiky ha già conquistato diverse regioni del nord Italia e raggiunto i primi importanti traguardi in Emilia Romagna: più di 500mila utenti iscritti, oltre 15mila esercenti affiliati che vendono ogni mese più di 40.000 prodotti e servizi, e un fatturato in forte crescita passato da 500mila euro nel 2018 ai 2,1 milioni di euro nel 2019. L’obiettivo per il 2020 è di arrivare a 3milioni di euro.

Ecco cosa ci ha raccontato Matteo Manelli di Spiiky, il progetto che rivoluzionerà le logiche del risparmio.

LEGGI ANCHE: 5 motivi per cui dovresti avviare una campagna di equity crowdfunding

Ciao Matteo, ci spieghi in un minuto cos’è Spiiky e soprattutto perché avete scelto questo nome?

Spiiky è un’applicazione del risparmio che le persone possono utilizzare per risparmiare, appunto, sugli acquisti di tutti i giorni. Abbiamo scelto questo naming perché volevamo dare letteralmente voce al risparmio, quindi siamo partiti da “to speak” in inglese e, visto che ci piaceva l’idea di utilizzare le doppie vocali nel nome come tante startup di successo, abbiamo pensato che potesse portarci anche un po’ di fortuna.

Sappiamo che siete alla ricerca di capitali per far crescere Spiiky in tutta Italia e che lo farete con una formula particolare che vuole coinvolgere anche gli utenti della vostra numerosa community. Come funziona e perché avete scelto il crowdfunding? 

Il crowdfunding è semplicissimo e dà a qualsiasi persona la possibilità di entrare nel capitale di Spiiky per sostenere il progetto e diventare soci a tutti gli effetti.

spiiky

Abbiamo scelto questa formula prima di tutto perché vogliamo ampliare il nostro modello di business in tutta Italia, come ci chiedono i nostri utenti, e abbiamo bisogno di fondi per scalare velocemente in tutte le regioni. In seconda battuta perché Spiiky è un business “nazional popolare” e ci piacerebbe che le famiglie e le persone partecipassero al 100% anche in qualità di soci dell’azienda.

LEGGI ANCHE: Equity crowdfunding: ecco i 5 errori da evitare in una campagna

Tra l’altro essere soci di Spiiky, in questo periodo, ha anche un altro vantaggio fiscale importante, non è vero?

Certo, anzi ha un doppio vantaggio. Uno fiscale con il credito d’imposta, perché chi investe adesso risparmia il 50%, e uno offerto da Spiiky, con il 10% di reward in punti Spiiky da utilizzare sulla piattaforma.

Immaginiamo che chi è abituato ad utilizzare Spiiky conosca già il meccanismo del cash back, è così?

Sì, il meccanismo del cash back è alla base del modello Spiiky. Facciamo un esempio: se investiamo 500euro, otteniamo 50euro di cash back, che tradotto nel linguaggio di tutti i giorni significa poter fare benzina gratis domani.

Perché, oltre al costo fiscale, un utente dovrebbe investire nella crescita di Spiiky? Qual è il vantaggio concreto in termini di utilizzo della piattaforma?

Allo stato attuale gli utenti che utilizzano Spiiky riescono a risparmiare fino a 200/300 euro al mese, ma solo perché ad oggi non siamo ancora presenti in tutta Italia. Quando Spiiky sarà presente in ogni regione, allora la cifrà potrà aumentare notevolmente. Diciamo che i vantaggi cresceranno in maniera proporzionale alla diffusione dell’applicazione.

Allora non ci resta che invitare la community di oltre 500mila utenti che già utilizzano Spiiky a seguire gli sviluppi della campagna di crowdfunding per non perdere l’occasione di salire a bordo. Anche perché presto Spiiky sarà quotata in borsa, non è vero?

Sì, è così. Vi aspettiamo “a bordo” di Spiiky, grazie!

Vuoi investire su Spiiky? CLICCA QUI!