Un dentino da latte che non vuole cadere, una carie da curare, un semplice controllo, un mal di pancia improvviso o una brutta caduta. I bimbi si siedono sempre prima sulla poltrona del dentista o nelle sale dei medici. E circa il 50% di loro non lo fa di buon grado. Per contrastare le ansie e la paura del medico arriva in soccorso la realtà aumentata. Di cosa stiamo parlando? Presto detto!

Su Mamacrowd protagonista di una campagna di crowdfunding è infatti il progetto Super Poteri, l’applicazione che fa passare la paura del dottore ai bambini tramite la realtà aumentata.

LEGGI ANCHE: Crowdfunding, come raccogliere fondi per il tuo progetto

Super Poteri e realtà aumentataCome funziona la realtà aumentata di Super Poteri?

Il medico? Un mago che prepara le sue pozioni per curare i bambini. Il suo studio? Un mondo incantato da esplorare e dove trovare oggetti magici. Il piccolo paziente? Un supereroe che ha perso temporaneamente i suoi Super Poteri che vuole riconquistare con le magiche pozioni del medico!

L’app Super Poteri (scaricabile gratuitamente dall’Apple App store e dal Google Play store) può rendere vero tutto questo e lo fa tramite la realtà aumentata , una tecnologia che permette di sovrapporre informazioni virtuali alla normale realtà percepita dai sensi.

Agli studi medici/dentistici, reparti ospedalieri, laboratori di analisi facenti parte del servizio, vengono forniti i materiali fisici che interagiscono con la app, come ad esempio le “ Carte dei Poteri ”, rendendo i luoghi della cura parte integrante della magia.

Super Poteri e realtà aumentataSuper Poteri , l’innovativo progetto della startup italiana Brave Potions, inizia la sua raccolta di fondi sul portale di equity crowdfunding Mamacrowd che permette alle aziende innovative italiane di trovare nuovi soci e finanziamenti per la propria idea. È già possibile investire nel progetto che tramite un’app migliora il rapporto tra bambino e dottore, creando un mondo fantastico di eroi e maghi-medici, sconfiggendo la paura che affligge i più piccoli davanti agli strumenti medici ed aiutando i medici a svolgere al meglio il loro lavoro.

LEGGI ANCHE: Equity crowdfunding, ecco quali sono le migliori piattaforme

Ma chi c’è dietro questi “Super Poteri”?

Il viaggio di Brave Potions è recente ma già pieno di innovazioni e successi. Dal programma di accelerazione dentro LuissEnLabs (la fabbrica delle startup), al primo investimento di 230K da parte di Venture Capital e Business Angels, che ha consentito insieme ad un grant regionale di realizzare il prodotto e portarlo subito sul mercato. Fino ad arrivare a Los Angeles per una missione internazionale e al CES di Las Vegas, la più importante fiera di elettronica del consumo al mondo, segno che l’azienda vuole fin da subito proporsi a livello globale.

Il servizio è presente già in 600 studi dentistici e 2 ospedali in tutta Italia, che stanno utilizzando Super Poteri con i propri piccoli pazienti. Ora, grazie anche ai capitali richiesti nel corso di questa campagna, si prepara ad una forte campagna di acquisizione clienti: in Italia in altri ambiti medici oltre all’odontoiatria (pediatri, laboratori di analisi, ospedali) e all’estero nel settore dentistico e negli ospedali (5.500 ospedali solamente negli Stati Uniti, di cui 221 totalmente pediatrici).

Scopri QUI come investire su Super Poteri!