La maggior parte dei marketers si affida all’ottimizzazione delle parole chiave per classificare i propri contenuti più in alto nei risultati di ricerca. L’idea è quella che più parole chiave comportino una migliore ottimizzazione. 

Proprio per questo motivo, potresti essere tentato nell’utilizzare le stesse parole chiave su più pagine per aumentare le tue possibilità di posizionamento. Tuttavia, questa strategia può ritorcersi contro, se i tuoi post competono per la stessa parola chiave.

Pensaci: se stai cercando “le migliori scarpe da corsa” e vedi due articoli della stessa azienda con queste parole chiave nel titolo, sarai piuttosto confuso su quale cliccare. Non solo questo crea confusione nei lettori, ma è anche negativo per la SEO.

Leggi anche: CORE UPDATE GOOGLE DI NOVEMBRE 2021 E NOVITÀ

Cos’è la cannibalizzazione delle parole chiave

Se più pagine del tuo sito web sono ottimizzate per la stessa query di ricerca, sei essenzialmente in competizione con te stesso. Questo può comportare un ranking scadente per tutte le pagine. Quando ciò accade, viene utilizzato il termine cannibalizzazione delle parole chiave.

Come trovo le parole chiave cannibalizzate?

Se ritieni che il tuo sito web possa avere una qualche cannibalizzazione delle parole chiave, non preoccuparti. Puoi trovarli e risolverli facilmente seguendo alcuni semplici passaggi.

Cerca sul web

Un modo molto semplice è quello di individuare le query di ricerca più rilevanti per il tuo settore. Esegui quindi una ricerca su Google con alcune delle parole chiave che utilizzi spesso e verifica se due o più dei tuoi post sono in competizione l’uno con l’altro.

Utilizza strumenti esterni

Puoi anche utilizzare strumenti di ricerca per parole chiave come Ubersuggest, in modo da ottenere dati completi per una migliore pianificazione delle parole chiave. Questo può aiutarti a trovare più rapidamente la cannibalizzazione delle parole chiave e ridurre il tempo e gli sforzi necessari per eliminare le pagine concorrenti dal tuo sito. 

Come evitare la cannibalizzazione delle parole chiave

Trovare e correggere la cannibalizzazione delle parole chiave è possibile, ma a volte è meglio prevenire il problema piuttosto che spendere tempo e denaro per risolverlo.

Crea una strategia mirata 

Uno dei modi migliori per prevenire la cannibalizzazione delle parole chiave è affinare la tua strategia mirata per le parole chiave, in modo che non ci sia concorrenza e sovrapposizioni problematiche.

Quindi, invece di avere cinque pagine in competizione per la stessa query di ricerca, puoi ottimizzare ogni pagina per una query simile, ma con una sfumatura leggermente differente.

In questo modo, puoi rimanere in tema offrendo contenuti diversi per varie query di ricerca rilevanti nel tuo settore.

Tieni traccia delle prestazioni 

Avere una strategia per le parole chiave non è sufficiente. Una volta identificate le parole chiave con cui vuoi lavorare, devi anche monitorarne il rendimento nel tempo. Il controllo costante ti aiuterà a capire quali parole chiave sono classificate, quali hanno troppa concorrenza, quali potrebbero essere coinvolte nella cannibalizzazione e quali hanno bisogno di una spinta.

Concentrati prima sugli argomenti, poi sulle parole chiave

A volte la cannibalizzazione delle parole chiave avviene perché gli esperti di marketing si concentrano maggiormente sull’ottimizzazione delle parole chiave, piuttosto che sulla creazione di contenuti su argomenti rilevanti.

Trova le tematiche a cui è interessato il tuo pubblico e indirizza le tue risorse verso tali interessi. Ciò contribuirà ad aumentare la fedeltà degli utenti, attirare nuovi lettori e stabilire l’autorità del brand.

Un strategia simile migliora la qualità dei tuoi contenuti e la tua copertura organica aumenterà senza fare affidamento esclusivamente sulle parole chiave. 

Effettua controlli periodici 

Hai delineato una solida strategia per le parole chiave, impostato strumenti per monitorare il rendimento e dedicare maggiore impegno agli argomenti di interesse del pubblico. E adesso? 

Esegui delle verifiche regolari dei contenuti, per vedere se ciò che stai pubblicando è ancora in linea con gli interessi e gli obiettivi di marketing dei tuoi lettori.

Leggi anche: GOOGLE, I ‘TITLE TAG’ SONO DAVVERO AI TITOLI DI CODA?

Cannibalizzazione delle parole chiave: come risolvere il problema 

Anche se hai già sperimentato la cannibalizzazione delle parole chiave, risolverla è relativamente facile. Rielabora le opzioni di ottimizzazione, elimina i post che aumentano la concorrenza, ma non ti aiutano a raggiungere i tuoi obiettivi di marketing e concentrati sull’unione di contenuti concorrenti quando possibile.

 

Come regola generale, la cannibalizzazione delle parole chiave e il buon posizionamento non vanno molto d’accordo. È importante dunque sapere come identificare e correggere il problema per migliorare il posizionamento dei contenuti, agendo su quelli superflui e promuovendo quelli che offrono tematiche più pertinenti.

HAI TROVATO QUESTO ARTICOLO INTERESSANTE?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

 
 
Iscrivendoti alla nostra newsletter dichiari di aver letto, compreso ed accettato la nostra privacy policy.
 
Puoi cancellarti o cambiare le tue preferenze in qualsiasi momento cliccando sugli appositi link nel footer delle nostre e-mail o scrivendo a info@scaicomunicazione.com