fbpx

Gli NFT (Non-fungible token) sono sul mercato da oltre un decennio, ma ultimamente hanno attirato anche l’attenzione dei maggiori brand. Sin dalla nascita sono stati ampiamente accolti da amanti dell’arte, giocatori, collezionisti e giganti del business. 

Si tratta di token non fungibili, unici e non sostituibili. Questi includono videoclip popolari, film, figurine sportive, moda, skin per videogiochi, meme, gif, tweet, opere d’arte, oggetti da collezione e proprietà intellettuali, purché siano digitali. 

Sono esplosi sui social media nel 2020 ed oggi rappresentano un vero e proprio trend. 

Diverse aziende hanno infatti assistito all’enorme potenziale che avevano per aumentare le entrate delle loro attività. Anche i marketplace NFT stanno diventando sempre più popolari: si tratta di piattaforme digitali in cui gli utenti possono vendere, acquistare, scambiare e archiviare gettoni digitali. 

Leggi anche: MILLENNIALS, GEN Z E PANDEMIA: QUALE FUTURO SI ASPETTANO?

Come vengono creati gli NFT

Per restare al passo con i tempi, è necessario continuare a sperimentare sempre nuove idee. Lo sviluppo di un token unico non fungibile rappresenta il primo e più importante passo nel business NFT

Per crearne uno è necessario comprendere le tendenze e l’andamento del mercato da ogni possibile prospettiva e angolazione. Da un punto di vista tecnico, lo sviluppo deve essere altamente protetto con funzionalità come un certificato o una prova di autenticità, garanzia di sicurezza nel processo di transazione e prova d’identità. 

Proprio per la facilità d’uso, il valore e la versatilità, diverse aziende stanno sfruttando il potenziale NFT nel marketing e nella pubblicità.

Perché hai bisogno di servizi di marketing NFT?

In questa era di token non fungibili, diverse aziende hanno sviluppato le proprie collezioni NFT e le stanno vendendo sulle loro piattaforme digitali. Questo perché il marketing degli NFT aiuta i brand a migliorare la relazione con il pubblico, coinvolge i clienti, crea consapevolezza del marchio e genera entrate. 

Ecco alcune strategie innovative di marketing NFT che possono aiutare organicamente la tua attività:

Influencer marketing

Si tratta di un canale in crescita ed efficace per commercializzare il tuo prodotto al tuo pubblico. Molti utenti, infatti, acquistano dei prodotti solo se il loro influencer preferito li approva, in quanto certificatore della loro qualità. 

Trovare quindi i giusti influencer per commercializzare i propri NFT aiuta a guadagnare credibilità tra il target.

Social Media e email marketing

Scegli come target il tuo pubblico NFT. Comprendi i bisogni, desideri, richieste ed aspettative e crea una campagna pertinente. Questo è un modo divertente ed efficace per attirare l’attenzione degli utenti e comunicare con loro. Inoltre, sfrutta al massimo le piattaforme di social media come Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn.

Questi svolgono un ruolo fondamentale nel connettersi con il pubblico. Oltre alla possibilità di costruire una solida community, tieni aggiornati i membri sulle tendenze del mercato attuale e richiedi dei feedback sui tuoi servizi, in modo da comprenderne bisogni, desideri e richieste.

Attraverso l’email marketing puoi informare sulle nuove versioni dei prodotti, ottenere delle recensioni ed inviare comunicati stampa sui lanci significativi.

Come i grandi brand usano gli NFT

Asics è stato uno dei primi marchi di abbigliamento sportivo a sfruttare il trend degli NFT.

La collezione Sunrise Red comprende infatti delle sneakers digitali in edizione limitata ed una Gold Edition di articoli unici venduti direttamente sul sito del brand: i proventi andranno a finanziare gli artisti digitali che hanno prodotto l’opera d’arte.

Come ha affermato Asics, il progetto “è una celebrazione dello sport ed un primo passo nella costruzione di un futuro in cui i beni digitali ispirino l’attività fisica”.

Gli NFT diventano quindi un ottimo modo per i marchi di collegare il mondo fisico a quello digitale.

Ad esempio le scorte fisiche possono essere trasformate in versioni digitali limitate che corrispondono all’identità del marchio ed aggiungono un altro flusso di entrate. 

Coca-Cola e la scatola dell’amicizia

Coca-Cola offre un’esperienza multisensoriale che combina metaverso e vita reale in un unico box.

Per celebrare la Giornata dell’amicizia, il marchio ha rilasciato un NFT unico nel suo genere. Questo include quattro opere d’arte digitali animate che sbloccano oggetti a sorpresa al momento dell’acquisto:

  • Una Coca-Cola Bubble Jacket Wearable, che puoi indossare nel metaverso di Decentraland, una piattaforma di realtà virtuale alla moda.
  • La Coca-Cola Friendship Card, ispirata all’opera d’arte originale degli anni ’40.
  • Il Coca-Cola Sound Visualizer, con suoni tipici associati alla bevanda.
  • Il Coca-Cola Vintage Cooler NFT, una versione digitale dei distributori automatici retrò del marchio del 1956.

Anche in questo caso, il ricavato viene devoluto a Special Olympics International, partner di lunga data dell’iconico marchio.

Gli elementi di sorpresa negli NFT stimolano l’attesa e aggiungono ulteriore valore di intrattenimento. 

Consentono anche ai consumatori di possedere un pezzo della storia del brand, che può sbloccare vantaggi esclusivi e che sono liberi di rivendere con profitto in seguito.

NBA: momenti di Top Shot

La National Basketball League appoggia il movimento NFT, investendo in programmi di sensibilizzazione digitale nei mercati europei e dando il via ad una campagna globale.

Il rapper Quavo ha recentemente collaborato con l’NBA per la creazione di pacchetti esclusivi. Quavo’s Quest include momenti Top Shot di alcuni dei suoi giocatori preferiti tra cui Trae Young, LeBron James, Kevin Durant e Steph Curry.

Questa partnership ha sicuramente aiutato ad accelerare alcuni aspetti dell’esperienza complessiva dei fan e rappresenta il primo passo verso un approccio digital-first. 

È chiaro quindi che gli NFT non sono solo una moda passeggera: considera di aggiungere questi gettoni digitali al tuo marketing mix.