Articolo tradotto da 13 top B2B Social Media Marketing trends & Predictions for 2020

Non si può negare che il 2019 sia stato un anno di svolta per le piattaforme dei social media. Google+ ha fatto un po’ di polvere nell’aprile di quest’anno, Tik Tok è diventato un fenomeno inaspettato, Facebook è stato costretto a creare più trasparenza per i consumatori e proprio questo mese Instagram ha aperto Collabs Manager per mettere in contatto creatori e brand. 

Le piattaforme di social media marketing si evolvono spesso e rapidamente, il che significa che le migliori pratiche che i marketer devono seguire per ottenere successo, devono anche essere adattate. 

Ma questo pone la domanda: i marketer stanno effettivamente adattando il loro approccio di social media marketing al ritmo che dovrebbero seguire per avere successo?

LEGGI ANCHE: 5 consigli per trovare clienti B2B utilizzando Linkedin

Creare esperienze significative che ispirano

Fin dall’inizio, le piattaforme di social media sono state lanciate con un obiettivo molto chiaro: mettere in contatto persone che hanno la stessa mentalità per condividere e comunicare in digitale, proprio come farebbero nel mondo reale.

Quando queste piattaforme cominciano ad essere adottate dai marketer come mezzi di comunicazione, c’è un grande cambiamento nel modo in cui vengono impiegate. La comunicazione bidirezionale viene trascurata a favore della diffusione di messaggi di brand e prodotti a quello che è considerato un pubblico ristretto. 

Il 2020 è l’anno in cui i social media marketer B2B devono tornare alle origini. Invece di utilizzare le piattaforme social come un modo per spingere la comunicazione, dovranno concentrarsi sull’implementazione di strategie social che siano progettate per creare esperienze significative per il loro pubblico in un modo autentico e trasparente che li ispiri ad agire o a sviluppare la fedeltà per il brand. 

Partecipando e contribuendo a guidare questa nuova narrazione, i marketer di successo scopriranno che il loro pubblico è molto più ingaggiato rispetto agli anni passati.

Cosa prevedono gli nostri esperti di social media marketing per il 2020? Continuate a leggere per scoprirlo. 

social media 2020

Jennifer Heyman

Vice President, Digital & Social Media at Wells Fargo

Conversazioni mirate e autentiche su piattaforme sociali

Poiché la connessione ai social media è incentrata sui video, sulle storie e sui messaggi degli utenti autentici, vedo i brand evolvere il loro approccio per interagire con questi consumatori.  La mia previsione è che i brand dirotteranno la spesa dalle grandi campagne di awareness a pagamento verso conversazioni autentiche più mirate che si trovano su piattaforme come Reddit o nei gruppi di Facebook.  In sostanza, uno spostamento della spesa pagata verso i canali che consentono una conversazione più mirata e diretta con un cliente. La personalizzazione continuerà a dominare la conversazione social, in quanto i brand sottolineano l’importanza di rimanere connessi e di infondere un po’ di divertimento nel messaggio. 

Martin Jones

Sr. Marketing Manager at Cox Business

Il passaggio al Social Commerce

L’adozione dei brand del social commerce nel 2020 è destinata a essere una tendenza significativa. Il social commerce non è il tradizionale social media marketing che spinge i visitatori a entrare in un negozio online, in un sito web o in una piattaforma di e-commerce, ma piuttosto l’intera esperienza d’acquisto, dalla consultazione al confronto dei prodotti, fino all’acquisto, avviene sulla piattaforma nativa dei social media.

Mentre siamo ancora nelle prime fasi del social commerce, questo sta crescendo rapidamente. Le barriere all’ingresso sono basse per le aziende di tutte le dimensioni, e coloro che inizieranno ad adottare, testare e sperimentare oggi, nel 2020 saranno molto più avanti.

Gerry Moran

Global Head of Social Media Strategy at Cognizant

Rinnovare l’attenzione con gli influencer interni

Nel 2020, i brand continueranno ad avere difficoltà a connettersi ai feed organici dei social media a causa della cacofonia dei contenuti e dell’algoritmo. E le offerte sui social media a pagamento continueranno ad aumentare, sottolineando il ROI dei contenuti e del social media marketing. Questa evoluzione richiederà ai brand di identificare e coltivare influencer interni – le PMI e le rock star di leadership, che diventeranno il centro di gravità della business unit per la loro target community. Con una rinnovata attenzione alla formazione e alla narrazione, questo gruppo influente aiuterà i brand a connettersi e a costruire significative relazioni digitali e in persona.

LEGGI ANCHE: Come creare una campagna di successo sui social media

Srijana Angdembey

Director, Social Media Marketing at Oracle

Rendere la personalizzazione autentica e trasparente

La personalizzazione sui social media sarà una strategia chiave per i brand nel 2020. La sfida per gli esperti di social media sarà quella di rendere la personalizzazione autentica e trasparente, trovando il giusto equilibrio tra tecnologia e umano. Data e machine learning saranno cruciali per aiutarvi a comprendere meglio, indirizzare e coinvolgere il vostro pubblico. Tuttavia, utilizzate i dati dei clienti con prudenza, poiché hanno riposto la loro fiducia in voi e la fiducia è ciò di cui avete bisogno per creare un rapporto più profondo con i vostri clienti.

Pat Malone

Director – Global Marketing, Sodexo

Engagement Credibile e Significativo

Secondo i dati, Joe Pulizzi aveva ragione quando quest’anno ha affermato che i marketer devono prepararsi per la fine del fenomeno social. I consumatori stanno attraversando una fase di “disintossicazione digitale”, accelerata dalla sensibilità ai temi della privacy e della sicurezza dei dati in tutti i segmenti di consumo. Questo rende più che mai importante che i marketer si assicurino che la nostra presenza social sia credibile e significativa per coinvolgere efficacemente il nostro pubblico, preparandosi al contempo a ciò che accadrà man mano che il nostro pubblico si sposterà verso nuovi canali. Come sempre, i marketer dovranno guidare il cambiamento per le nostre organizzazioni.

Brian Fanzo

Founder, CEO and Keynote Speaker at iSocialFanz

Allineamento intorno all’engagement dei clienti in tempo reale

Nel 2020 il social media marketing passerà dalle metriche di vanità e dai battibecchi su Twitter a canali trasparenti e autentici per i brand, per costruire la fiducia ed ampliare il loro pubblico di riferimento facendo leva sui dipendenti, sui sostenitori del brand e sul coinvolgimento dei clienti in tempo reale.

Amanda Gebhard

Global Social Media Communications at Boston Scientific

Ascolto social per approfondimenti più ampi

Anche se non è una nuova tendenza, un’area chiave di attenzione per il prossimo anno è l’ascolto social e le intuizioni. C’è una pressione crescente per le aziende che vogliono aumentare le loro capacità di analisi per tenere il passo con la crescente montagna di dati che si riversano da tutti i lati. Se utilizzati correttamente, questi dati possono portare a una migliore reportistica, previsione e pianificazione strategica. L’ascolto social, in particolare, può essere d’aiuto nelle ricerche di mercato, nell’individuazione e nella gestione dei problemi, nelle informazioni sulla concorrenza, nella percezione del marchio. Sono entusiasta di investire in strumenti e capacità che consentano di approfondire le conoscenze e di vedere dove ci portano i dati.

Jeff Bullas

CEO at Jeffbullas.com

Implementazione della tecnologia per creare contenuti su scala

La creazione di contenuti è sempre stata una delle grandi sfide per i marketer. In passato era difficile scalare o automatizzare. Nel 2020, una delle tendenze principali sarà la continua evoluzione della creazione di contenuti video utilizzando la tecnologia che include machine learning e intelligenza artificiale. Due diverse aziende all’avanguardia sono ShuttleRock che trasforma le immagini in video in annunci video mobili per ogni canale, e l’app InVideo che può convertire gli articoli in video.

Matt Rozen

Director, Brand Publishing and Enterprise Social Media at Adobe

Ritorno alle radici della costruzione della community

Nel 2020 i social media torneranno alle loro radici di costruzione della community. Quando ho iniziato a gestire i programmi di social media alla fine degli anni 2000 (umile vanto! E un segno che sono stato in giro forse troppo a lungo…), non c’erano programmi di social media a pagamento, tutto era guadagnato. Dovevamo essere creativi, intelligenti, e connetterci davvero con le persone della nostra comunità. 

Ora che le piattaforme social sono diventate canali di trasmissione a pagamento, stiamo diventando tutti immuni alla loro influenza. Questo spingerà i social manager a diventare creativi e a guardare più in profondità alla costruzione di una vera e propria community, concentrandosi tutti sullo stesso obiettivo: come posso connettermi con i miei clienti? Un modo per costruire una community è quello di collaborare con i micro-influencers portandoli nella vostra community di clienti di alto livello.

Brian Solis

International Keynote Speaker, Thought Leader, Analyst

La verità del cliente

I social media sono diventati un riflesso online di una società frammentata. Nel 2020, i social media sperimenteranno la loro peggiore polarizzazione… ed è tutto progettato e orchestrato da attori mal disposti. Non si tratta di politica, ma di attenzione, di emozioni e di capacità mentale. Se sei un social media marketer, questo è il tuo mercato… una rete umana di persone che dibattono l’una contro l’altra, che lottano tra loro, che alimentano le loro community, che cercano di stare al passo con la marea di informazioni, e la disinformazione, per rimanere informati.

Ora, parliamo di social media marketing in questo clima. L’ultima cosa di cui abbiamo bisogno è più marketing. Ciò di cui la gente ha bisogno è un rassicurante senso di tregua, di intrattenimento o di impegno genuino. I clienti hanno bisogno di intuizioni e di una direzione. Nel 2020, e per gli anni a seguire, l’empatia diventa l’app killer. In un’epoca in cui la verità è sfuggente, abbiamo bisogno di trovare la verità comune in qualcosa. Questo è il cuore di ogni community. Lasciate che la verità del cliente guidi la vostra strategia d’ora in poi. Siate la verità del cliente.

LEGGI ANCHE: Social Media Marketing: ecco cosa fare e cosa no per avere successo

Lisa Marcyes

Director, Global Social Media at Oracle

L’intersezione tra personalizzazione e tecnologia

La personalizzazione sarà l’aspettativa. Come la tecnologia si evolve, così si evolvono le aspettative dei consumatori. In un recente sondaggio, l’80% degli intervistati ha dichiarato di voler fare affari con un brand che offre un’esperienza personalizzata. Il prossimo anno i social marketer aumenteranno gli investimenti in pubblicità dinamica, video personalizzati, chatbot e campagne di retargeting per creare esperienze uniche che stimolano gli utenti lungo il percorso.

Avere la giusta piattaforma di ascolto/monitoraggio social sarà la chiave per una crescita organica. La raccolta di informazioni in tempo reale per interpretare con precisione l’intento del cliente (prima o dopo l’acquisto), rispondere alle domande in modo rapido e riconoscere e risolvere rapidamente i reclami, aiuterà i marketer a connettersi con i consumatori – nel posto giusto, al momento giusto, con il messaggio giusto.  

Madalyn Sklar

Social Media Speaker and Consultant

GIF personalizzate per stimolare l’umorismo

Il mio principale trend dei social media nel 2020 saranno le GIF personalizzate. Sappiamo tutti quanto siano popolari le GIF. Sono un modo semplice e facile per trasmettere tono, divertimento e umorismo in un post o in un commento. Il modo migliore per salire di livello è creare e utilizzare le proprie GIF personalizzate. È un ottimo modo per far crescere il vostro legame e la connessione con il pubblico. Chi non vorrebbe vedervi dare un pollice in su con un grande sorriso sul viso? La parte migliore è che vedrete il vostro engagement crescere in modo esponenziale. La gente ama rispondere ai tweet e ai commenti quando condividi un pezzo di te stesso.

Lee Odden

CEO at TopRank Marketing

Umanizzare il B2B prendendo in prestito dal B2C

Dietro ogni azienda business to business ci sono persone che si aspettano sempre più spesso esperienze B2C, soprattutto quando si tratta di social network. L’empatia per ciò che l’acquirente commerciale vuole quando si tratta di scoprire informazioni e di engagement, nel 2020 significa prendere in prestito strategie e tattiche di creazione di contenuti dal B2C. Dagli show in live streaming su LinkedIn, ai video di unboxing su YouTube, fino al dietro le quinte dei contenuti di Stories che promuovono le ultime ricerche, i marketer B2B che utilizzano queste esperienze social si distingueranno.

VUOI PROMUOVERTI AL MEGLIO SUI SOCIAL MEDIA?
SCOPRI SMAC!