fbpx

Un Chief Marketing Officer, meglio noto come CMO, è un dirigente aziendale che ha il compito di supervisionare le attività di marketing di un’organizzazione. Altri termini che sono usati per riferirsi al CMO includono Marketing Director e Global Marketing Officer.

Un individuo nominato al ruolo di CMO dovrebbe guidare le attività pubblicitarie dell’azienda, la gestione del marchio, le ricerche di mercato, lo sviluppo e la gestione del prodotto, le comunicazioni di marketing, i prezzi e il servizio clienti. 

Il CMO gestisce un team di professionisti del marketing e, a sua volta, riferisce al Chief Executive Officer (CEO) dell’azienda.

Vediamo insieme cosa fa nel dettaglio e che rapporti ha con l’intero team aziendale.

Le responsabilità del CMO

La funzione principale di un Chief Marketing Officer è quella di aiutare l’azienda ad aumentare le sue entrate creando un piano di marketing che dia all’azienda un vantaggio competitivo. 

Per aiutare a raggiungere gli obiettivi dell’azienda, il CMO è tenuto a possedere competenze nel business e nel marketing.

Alcuni dei ruoli e delle responsabilità che un CMO è tenuto a svolgere nel mondo aziendale includono questi aspetti.

#1 Gestione del brand

La gestione del brand si riferisce alla pratica di creare una relazione tra i prodotti dell’azienda e il mercato di destinazione. Un’azienda aspira a creare e mantenere un buon rapporto con i suoi clienti perché costruisce la fedeltà al marchio.

Gli elementi della gestione del brand possono essere tangibili (come il prodotto stesso, i prezzi o la confezione) o intangibili (le esperienze personali dei clienti). 

Il CMO usa diverse strategie per aumentare la consapevolezza del brand e aumentare il valore percepito rispetto a quello che offrono i concorrenti.

#2 Ricerca di mercato

La ricerca di mercato si riferisce al processo di raccolta di informazioni cruciali sul mercato target dei prodotti dell’azienda. Il CMO usa varie tecniche per raccogliere informazioni importanti sul mercato di destinazione che aiutano a identificare i bisogni del mercato, la concorrenza e la popolarità dei prodotti dell’azienda tra i consumatori.

Alcune delle tecniche usate per condurre la ricerca di mercato includono le indagini sui clienti, le discussioni di gruppo e le indagini sui distributori. 

I dati raccolti vengono poi analizzati con metodi statistici e i risultati vengono organizzati sotto forma di grafici e tabelle per una facile interpretazione. 

Il CMO usa i risultati per fare una presentazione al CEO e ad altri dirigenti sui risultati della ricerca.

#3 Comunicazioni di marketing

Le comunicazioni di marketing riguardano la gestione del modo in cui l’azienda comunica informazioni importanti al mercato di destinazione. 

Il CMO lavora per assicurare che il messaggio inteso sia chiaro e coerente, e focalizzato sul mercato desiderato. Gli strumenti di comunicazione di marketing possono includere la pubblicità, il marketing diretto e gli eventi sponsorizzati.

Tutti gli strumenti di comunicazione sono destinati a informare il pubblico sul marchio

Con le imprese che diventano globali e i clienti che mostrano un maggiore uso di internet, i CMO si trovano di fronte a una nuova sfida di trovare gli strumenti di comunicazione più efficaci che permettono loro di comunicare le informazioni richieste al pubblico desiderato.

#4 La gestione del prodotto

La gestione del prodotto coinvolge lo sviluppo di nuovi prodotti e il marketing del prodotto. Sono due attività complementari orientate a massimizzare le entrate e la quota di mercato. Lo sviluppo del prodotto comporta la costruzione di nuovi prodotti da offrire ai consumatori.

Alcuni dei ruoli del CMO nella fase di sviluppo del prodotto includono la realizzazione di studi di fattibilità dei prodotti proposti e l’identificazione delle esigenze dei clienti.

Il marketing del prodotto, d’altra parte, comporta il lancio di nuovi prodotti, la creazione di promozioni e messaggi, il monitoraggio della concorrenza e la ricezione del feedback dei clienti.

Competenze del CMO

Una delle qualifiche di base per il ruolo di CMO è una laurea in marketing o simili. Un MBA in Marketing o Business è anche preferito dalla maggior parte delle aziende, se non addirittura richiesto. 

Sono anche richiesti diversi anni di esperienza nel marketing, con una preferenza per i professionisti che hanno lavorato in un settore simile. Inoltre, i CMO sono tenuti a ricoprire un ruolo manageriale, con la supervisione diretta di sette o dieci addetti al marketing.

Ecco le qualifiche per essere un CMO:

  • Forti capacità di leadership
  • Eccellenti capacità di comunicazione, sia scritte che verbali
  • Comprovata comprensione degli strumenti di analisi dei dati
  • Capacità di guidare in un ambiente in costante evoluzione
  • Esperienza di lavoro con vari strumenti di marketing relativi a ricerche di mercato, analisi dei dati, sviluppo di siti web, branding di prodotti, software di comunicazione visiva, comunicazione scritta e relazioni pubbliche
  • Comprovata capacità di progettare e coordinare campagne di marketing su canali tradizionali e moderni
  • Esperto di marketing digitale e dei social media.