Nel 2021 crescerà il food, ma saranno anche sostenibilità e attenzione alla salute a influenzare le vendite.

Con l’inizio di un nuovo decennio, anche i retailer devono rispondere alle mutate aspettative dei consumatori. Siamo in un’era di transizione, fatta di personalizzazione ma anche di attenzione alla sostenibilità, alla salute e al benessere e da qui è possibile partire per alcune considerazioni su quali saranno i settori dell’e-commerce più fiorenti in futuro, anche grazie ad alcuni specifici trend.

Come è cambiato l’e-commerce

Le innovazioni tecnologiche hanno contribuito a migliorare l’efficienza dei siti web e la rilevanza delle comunicazioni per gli utenti: oggi le aziende parlano ai propri clienti in modo sempre più rispondente alle loro aspettative.

Si prevede che entro il 2022 le vendite dell’e-commerce dovrebbero raggiungere 892 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti. Gli acquisti online sono in aumento grazie a una moltitudine di fattori, non ultimo le misure di distanziamento sociale dovute al coronavirus.

Ma è possibile anche capire quali saranno i settori favoriti da questa crescita al di là delle attuali contingenze. Se l’e-commerce ha ormai inglobato praticamente tutti i settori merceologici ce ne sono alcuni più redditizi o per cui è possibile prevedere un maggiore margine di crescita.

LEGGI ANCHE: Come avviare un e-commerce e far ripartire la propria attività

I settori più promettenti dell’e-commerce

Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio dell’eCommerce del Politecnico di Milano, gli acquisti online di prodotti sono cresciuti del 21% nell’ultimo anno in Italia, raggiungendo 18,1 miliardi di euro nel 2019, pari a 281 milioni di ordini per uno scontrino medio di circa 66 euro: l’Informatica & elettronica è il settore più rilevante (+19% per un valore di 5,3 miliardi di euro), mentre Arredamento & Home living (+30%) e Food & Grocery (+42%) sono quelli che crescono di più percentualmente.

Turismo e trasporti, con 10,9 miliardi di euro, si conferma il primo comparto dell’eCommerce italiano, ma cresce a ritmi moderati (+9%). L’Editoria supera il miliardo di euro (+8%) mentre gli acquisti in tutti gli altri comparti di prodotto valgono insieme 5,2 miliardi di euro nel 2020.

LEGGI ANCHE: Scopri perchè dovresti aprire un negozio online

Si distinguono anche il contributo dei Ricambi auto, con pezzi di ricambio e pneumatici per un valore di 760 milioni di euro (+24%), dei Giocattoli, con 602 milioni (+18%) e del Beauty, con l’acquisto di profumi e cosmetici per un valore di 568 milioni (+27%).

Mentre fino a pochi anni fa non avremmo mai immaginato di acquistare cibo e beni di prima necessità online, ora proprio il settore alimentare si rileva tra quelli più in crescita. Per sintetizzare, il 2021 sarà un ulteriore anno di espansione per il commercio online e il settore che farà da traino sarà in assoluto quello del food seguito da:

Casa e arredamento (+29%)

Tempo Libero (+24%)

Salute e bellezza (+23%)

Moda (+21%)

Elettronica (+18%)

Turismo (+11%)

Bio e sostenibile: i trend per il 2021

Contemporaneamente alla crescita degli acquisti si registra però una maggiore attenzione dei consumatori alla qualità dei prodotti: aumenta ad esempio la quota di prodotti alimentari biologici acquistati online, così come quella di cosmetici e prodotti per la cura della persona sostenibili.

LEGGI ANCHE: Investire nell’e-commerce di prodotti Made In Italy

Quello che fino a qualche tempo fa era un elemento di differenziazione per alcuni brand, si è ormai trasformato in un obbligo per le aziende. Secondo Forrester, il 54% degli adulti online ritiene che le aziende dovrebbero contribuire a migliorare le comunità locali, il 51% ama acquistare prodotti ecologici e il 46% acquista prodotti a km 0.

Prendere una posizione rispettosa dell’ambiente non è solo una scelta strategica, ma un vero e proprio trend per il 2021: i nuovi consumatori, socialmente consapevoli, abbracceranno quei marchi proattivi nella riduzione dei rifiuti e nell’utilizzo di materiali e processi sostenibili.

Cresce la domanda di prodotti per salute e benessere

Forse fino a qualche anno fa non avremmo mai immaginato di poter acquistare un farmaco online. Invece oggi anche il settore della salute e del benessere è un segmento industriale in crescita online. Se da un lato i giganti della tecnologia stanno cercando di partecipare a questa esplosione attraverso dispositivi come Apple Watch e Fitbit, contemporaneamente retailer come Walmart, Amazon e Best Buy stanno dando maggiore attenzione ai prodotti per la salute dei consumatori, in particolare anziani, con un’importante opportunità di progresso nel settore sanitario.

LEGGI ANCHE: E-commerce: perché è il momento giusto per vendere online

Si stima che entro il 2025 il fatturato del mercato globale dell’e-commerce sanitario raggiungerà i 435,8 miliardi di dollari, con una crescita del mercato dovuta all’invecchiamento della popolazione, alla crescente penetrazione di internet nel settore e alle iniziative governative per fornire migliori soluzioni sanitarie.