Nel mercato B2B le aziende che hanno adottato strategie digitali in aggiunta al marketing tradizionale stanno crescendo più in fretta. E non a caso, negli ultimi anni c’è stata una vera e profonda evoluzione. Oggi scopriamo insieme quali sono le strategie e le tendenze più efficaci del content marketing B2B che, secondo le più recenti analisi di mercato, è destinato a crescere con un tasso del 16% da qui al 2025.

Vediamo perciò cosa inserire assolutamente in una strategia di content marketing per il B2B che funzioni e quali saranno le tendenze da tenere sott’occhio nel prossimo futuro.

Cos’è il marketing B2B?

Il marketing B2B si riferisce al mercato business-to-business: l’espressione inglese, ormai ampiamente diffusa in Italia, è utilizzata per definire il processo di vendita di beni e servizi tra aziende

Uno degli obiettivi del marketing B2B deve essere come prima cosa la customer expectation. Come sappiamo, le aspettative del consumatore variano in base al segmento di mercato e nel corso del tempo, ma l’obiettivo di dare valore al cliente, anche in questo caso, come per il marketing B2C, rimane lo stesso. Il cliente rimarrà sempre il fulcro principale delle azioni dell’azienda, dalla fase di awareness fino all’acquisto

LEGGI ANCHE: 14 previsioni per il 2022 sul Digital Marketing

3 strumenti efficaci di marketing B2B

Dopo esserci ricordati che il cliente va seguito lungo l’intero funnel di vendita, il nostro obiettivo sarà sempre, e in parallelo, quello di garantire al cliente la migliore customer experience possibile. Come fare? Ecco i principali strumenti da implementare in una strategia di marketing B2B davvero efficace.

Social media marketing

I social media sono diventati ormai strumenti indispensabili per ogni tipologia di business. Oltre ad essere una vetrina utile per farsi conoscere e attrarre clienti, sono utili anche nella vendita dei propri prodotti o servizi. Perciò, se credete che per il vostro modello di business non servano, vi sbagliate di grosso.

Curare la propria presenza online è sempre utile, anche nel B2B. L’importante, quando si parla di social media, è individuare i canali giusti sui quali intercettare il proprio pubblico. Come Linkedin, la piattaforma social per eccellenza perfetta per fare marketing B2B, dove si concentra il maggior numero di aziende e professionisti. 

LEGGI ANCHE: 5 consigli per trovare clienti B2B utilizzando Linkedin

E-commerce

Il commercio online per le aziende B2B può essere una grande sfida ma portare anche grandi soddisfazioni. Sicuramente occorre dedicarci del tempo, costruire una solida strategia per consolidare la propria presenza online e puntare, ovviamente, tutto sulla SEO, Google Ads e su un content marketing di qualità e valore. Seguendo queste semplici regole, nel lungo periodo i risultati non tarderanno ad arrivare.

Content Marketing

Creare contenuti specifici, utili e di qualità è indispensabile per generare lead da un target specifico di utenti. In questo il content marketing è l’alleato perfetto, perché aiuta le aziende a costruire la propria identità e a guidare il cliente verso la famigerata conversione. Occorre perciò sviluppare un piano di comunicazione che lo comprenda e stabilire insieme il corretto tone of voice da portare avanti su tutti i canali e in ogni fase della strategia. 

LEGGI ANCHE: Social media: 4 intramontabili trends per il B2B

Tendenze di content marketing B2B

Scopriamo ora quali sono alcune delle tendenze di content marketing da monitorare e includere in un piano strategico che mira ad attrarre e coinvolgere il pubblico B2B.

Case study

Il segmento B2B si differenzia da quello B2C innanzitutto, come ci suggeriscono gli acronimi, per il pubblico a cui si rivolge. Nel mercato business-to-business, infatti, il target è rappresentato da aziende e imprese che, a differenza del consumatore finale, conoscono già bene il settore in cui operano e per questo devono essere coinvolti attraverso contenuti diversi e più impattanti di quelli destinati ai clienti finali.

Case Study, ricerche e white paper sono tre strumenti capaci di attirare l’attenzione e la fiducia del target B2B, portato naturalmente a guardare e a dare maggior credito ai dati e alle statistiche. 

Micro-influencer

Potrebbe suonare strano ma, al contrario, prevedere l’inclusione di micro-influencer in una strategia di content marketing rivolta al target B2B può rivelarsi davvero un asso nella manica. Questo perché i micro-influencer, ovvero quei creator con alle spalle una community di seguaci che oscilla tra i 1k e i 100k, possono avvantaggiarsi di una nicchia fedele e, appunto, selezionata di follower che restituisce alti tassi di coinvolgimento nelle campagne.

Collaborare con dei micro-influencer per attirare il pubblico B2B già di per sé più ridotto rispetto al pubblico B2C potrebbe portare risultati notevoli al successo di una strategia di marketing.

Intelligenza artificiale e marketing automation

La tecnologia AI diventerà in futuro sempre più diffusa, contribuendo forse in maniera definitiva al cambiamento dei processi di vendita nelle piccole così come nelle grandi imprese. 

Ad oggi, il progresso dell’intelligenza artificiale nella marketing automation ha condotto a risultati davvero efficaci soprattutto per quel che riguarda una maggiore e più facile acquisizione dei dati attraverso le varie piattaforme aziendali, dal sito web ai social media. Tutto questo facilitando i processi di vendita in ottica di miglioramento della qualità e della quantità dei lead generati e di ottimizzazione del tempo investito e risparmiato sulle attività più ripetitive.

Personalizzazione del brand

Quella che potrebbe sembrare una tendenza tipica delle strategie di marketing per il B2C è in realtà adatta anche al marketing per il B2B. Umanizzare il marchio ed estendere questa voce anche alle relazioni tra clienti è infatti un’ottima strada per personalizzare interazioni e conversazioni con il proprio pubblico e riuscire a colpirlo con la stessa forza ed empatia che fino ad oggi hanno contraddistinto e reso vincenti le migliori strategie di content marketing nel settore del B2C.

HAI TROVATO QUESTO ARTICOLO INTERESSANTE?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

 
 
Iscrivendoti alla nostra newsletter dichiari di aver letto, compreso ed accettato la nostra privacy policy.
 
Puoi cancellarti o cambiare le tue preferenze in qualsiasi momento cliccando sugli appositi link nel footer delle nostre e-mail o scrivendo a info@scaicomunicazione.com