fbpx

Il mondo del franchising è sempre più vasto e variegato e ogni giorno sorgono in tutto il mondo una grande quantità di punti vendita e brand in franchising. Per questo oggi vedremo insieme quali sono i vantaggi del franchising per i franchisee e i franchisor.

LEGGI ANCHE – Come strutturare il marketing di un franchising

I vantaggi per il franchisee

Il franchisee è l’imprenditore che acquista i diritti del marchio dal franchisor pagando una tassa di franchising iniziale, oltre alle varie tasse e alle royalties. Ecco tutti i vantaggi che può ottenere un franchisee nell’avviare la sua attività in franchising.

1. Assistenza di business

Uno dei vantaggi per il franchisee è l’assistenza commerciale e di business che riceve dal franchisor.

A seconda dei termini del contratto e della struttura del business, il franchisee potrebbe ricevere dal marchio tutto ciò di cui ha bisogno per operare nel business, come l’attrezzatura, le forniture e il piano marketing e di comunicazione.

2. Conoscenza del brand

Un grande vantaggio che i franchisee ricevono quando aprono un franchising è quello di avere in mano un brand già noto. Iniziando un’attività da zero, infatti, dovresti costruire il tuo brand e procacciarti clienti, il che richiederebbe molto più tempo.

3. Tasso di fallimento

In generale, i franchising hanno un tasso di fallimento più basso rispetto alle imprese individuali proprio perché ci si unisce ad un marchio di successo che offre un supporto costante.

4. Potere d’acquisto

Nel franchising la capacità del franchisee di acquistare beni e servizi con il proprio reddito è maggiore, perché rispetto ad un business autonomo non bisogna ordinare prodotti e forniture, ma è l’azienda centrale ad occuparsi di tutto.

5. Profitti

In generale, i franchising hanno profitti più alti rispetto alle imprese indipendenti e un database di clienti molto più ricco. Anche i franchising che richiedono un alto investimento iniziale ottengono un alto ritorno sugli investimenti.

6. Rischio più basso

Aprire un’attività è per definizione rischioso, e questo è vero sia per l’imprenditore indipendente sia per il franchising. In quest’ultimo caso, tuttavia, il rischio è ancora più basso e una delle ragioni principali è dovuta proprio al consolidamento della rete franchising.

7. Database di clienti

Una delle più grandi sfide di qualsiasi nuova attività è quella di trovare clienti. I franchising, in questo senso, sono avvantaggiati perché godono di un riconoscimento immediato del marchio e di una base clienti già fidelizzata. Perciò, se stai aprendo la tua prima filiale in franchising, è probabile che i tuoi potenziali clienti abbiano già familiarità con il marchio grazie alla pubblicità cui sono stati esposti sui canali online e offline.

LEGGI ANCHE – Attività in franchising: in quale business investire?

I vantaggi del franchising per il franchisor

Il franchisor è colui che crea il franchising e dà la possibilità ai piccoli imprenditori di aprire dei punti vendita subordinati ad un brand centrale, pagando delle tasse specifiche per i diritti del marchio. Ecco i vantaggi del franchisor.

1. Accesso al capitale

Una delle più grandi barriere per l’espansione delle piccole imprese è il denaro. Esistono diverse opzioni per ottenere un prestito, ma non sempre vanno in porto. Aprire un franchising richiede un tempo e denaro, ma ha anche il vantaggio di restituire ottimi guadagni grazie alla struttura della rete.

2. Crescita efficiente

Avviare un business richiede importanti investimenti di tempo e di denaro, ma quando si lavora insieme ad altri imprenditori l’onere iniziale si riduce e il processo diventa più efficiente.

3. Supervisione minima dei punti vendita

Assumere e gestire i dipendenti può diventare causa di stress per un imprenditore, ma come franchisor l’unico supporto che dovrai fornire al franchisee riguarda la formazione e la conoscenza del business del brand. In generale, il franchisor non ha in mano la gestione, l’assunzione e il licenziamento dei dipendenti, ma demanda tutto ai singoli punti vendita.

4. Maggiore consapevolezza del marchio

Uno dei più grandi vantaggi del franchising è la capacità di accrescere la consapevolezza e la risonanza del brand: quando un marchio ha più sedi, infatti, aumenta il contatto con le persone e i potenziali clienti, e di conseguenza anche il successo dell’attività.

5. Meno rischi

Un altro grande vantaggio, per il franchisor, di aprire un negozio in franchising è la capacità di potersi espandere senza aumentare i rischi. Il franchisee, infatti, si assume la responsabilità di aprire un punto vendita sotto il nome del franchising e il franchisor ne ottiene i benefici senza ulteriori rischi rispetto all’investimento iniziale.