fbpx

Anche se possedere un franchising non è per tutti, ha alcuni vantaggi rispetto all’avvio di un’attività da zero. Da un lato, un franchising ha già un marchio e una base di clienti consolidati. La società madre, o franchisor, ha già fatto il duro lavoro, come la creazione del concetto di business, la progettazione del logo e lo sviluppo del materiale di marketing. Ora, voi – il franchisee – potete entrare in gioco e svolgere le responsabilità quotidiane della proprietà dell’azienda.

Non è semplice, per questo abbiamo pensato a creare una guida con alcuni consigli su come affrontare e gestire il franchising low cost. 

LEGGI ANCHE: Franchising istruzioni per l’uso, la fase di start up

I costi del franchising

Come per qualsiasi attività commerciale, naturalmente, è necessario un capitale per acquistare un franchising. Ogni franchising richiede un po’ di denaro iniziale in anticipo e un investimento continuo di tempo.

Quando si avvia un franchising, ci sono quattro parametri di costo da considerare:

  • Tassa di franchising – Praticamente ogni opportunità di franchising richiede che l’imprenditore paghi una sola volta una tassa di franchising iniziale
  • Investimento iniziale – L’investimento iniziale copre i materiali, la manodopera e le risorse necessarie per il lancio
  • Investimento in corso – Si tratta del denaro necessario per gestire il franchising su base continuativa
  • Finanziamenti personali – Alcuni franchising richiedono che il proprietario abbia un valore netto minimo prima di poter acquistare un franchising. Altri hanno esigenze di liquidità.

Tipi di franchising low cost

Il canone di franchising, l’investimento iniziale e i requisiti di finanziamento personale sono in genere le barriere più alte per la maggior parte dei potenziali affiliati che vogliono iniziare l’attività.

I franchising a prezzi accessibili si estendono su una vasta gamma di settori: fitness, pulizia, viaggi e altro ancora. Alcune opportunità di franchising a basso costo possono anche essere gestite come attività a domicilio senza una sede fisica.

I franchising a basso costo tendono ad essere meno conosciuti, quindi i profitti del business potrebbero non essere molto elevati. Prima di avventurarti in una di queste opportunità, fai una ricerca, esamina i documenti del franchising e valuta se ti porterà i ricavi che valgono lo sforzo e se la domanda dei clienti è sufficiente.

LEGGI ANCHE: Franchising, come lanciarlo in 10 mosse

Domande da fare ad un franchisor prima di investire

È fondamentale avere quante più informazioni possibili sul franchising che si vuole acquistare prima di prendere un impegno.

Un franchisor vi chiederà di porre domande sulla sua attività, ciò dimostra che siete un investitore serio. Queste sono solo alcune delle domande che vi consigliamo di fare ad un franchisor prima di prendere una decisione:

  • Da quanto tempo è in attività?
  • Perché ha deciso di concedere in franchising la sua attività?
  • Quali sono i suoi piani a breve, medio e lungo termine?
  • Qual è il tasso di successo del franchising?
  • Qual è la unique selling proposition del franchising?
  • Qual è il costo totale del franchising, incluse le spese di franchising, le spese correnti e gli eventuali requisiti?
  • Avrò l’esclusiva sul territorio?
  • Quale formazione e supporto riceverò durante il mio periodo come franchisee e come sarà erogato: cioè online, faccia a faccia o con sessioni di gruppo?
  • Come mi aiuterà a sviluppare il business una volta che questo si sarà affermato?
  • Quanto dura il contratto di franchising e quali sono i diritti di rinnovo?

Settori per il franchising low cost di successo

I mercati in crescita negli ultimi anni includono i servizi alla persona, il mobile, l’alimentazione, ristorazione, la salute, il fitness e l’assistenza agli anziani.

Tuttavia, per diventare un franchisee di successo è necessario investire in un’attività a cui si è appassionati. Devi credere nei prodotti e nei servizi del marchio ed essere in grado di instaurare un buon rapporto di lavoro con il franchisor e con i team della sede centrale che hanno il compito di supportarti durante il tuo periodo di franchising.

Mentre la maggior parte delle opportunità di franchising a basso costo sono attività pratiche, dove l’affiliato si occupa di tutto il necessario per gestire il franchising, dal marketing alla consegna del prodotto o servizio, acquistare un franchising non è la stessa cosa che iniziare un normale lavoro.

Come proprietario di un’attività in franchising a basso costo, il suo successo dipende molto da quanto tempo gli si dedica e da quanto rigorosamente si segue il sistema in cui investe. 

Sì, il franchisor è lì per voi in termini di supporto, assistenza e consulenza, ma in ultima analisi la responsabilità di stabilire e far crescere il franchising, fornendo ai clienti i prodotti e i servizi di cui hanno bisogno, è vostra.