fbpx

Quando si parla di digital advertising, una domanda ricorrente che accomuna brand e aziende da un lato e marketer dall’altro è questa: come riuscire a farsi notare e scegliere in un panorama pubblicitario sempre più saturo? 

La capacità di individuare nuove strategie è una sfida continua che rimette costantemente in discussione la visibilità delle aziende e la qualità del rapporto con gli utenti. E in un settore che sta riscoprendo sempre di più il lato umano della comunicazione, riuscire ad anticipare le tendenze all’insegna della personalizzazione e della connessione emotiva con le persone è la risposta per esplorare con successo i nuovi orizzonti offerti dalla tecnologia.

Quali sono, perciò, le opportunità che si stanno rapidamente affermando nel mondo del digital advertising? E quali prospettive aprono ai brand e alle aziende che decideranno di sfruttarle?

Noi le abbiamo già testate e in questo articolo vogliamo condividere con voi le principali piattaforme da tenere d’occhio e su cui organizzare le future strategie pubblicitarie

Spotify for Brands

Che stia crescendo la fiducia nell’advertising da parte di aziende e brand disposte ad investire sempre di più nelle campagne pubblicitarie digital lo dimostra Spotify: nel terzo trimestre del 2020 la piattaforma di streaming musicale più famosa al mondo ha raccolto ricavi pubblicitari per 185 milioni di euro. 

Ma perché puntare sulle inserzioni di Spotify per far crescere il proprio business? È presto detto: 

  • ha una platea di utenti ampia, solida e in crescita: solo in Italia sono 10 milioni gli iscritti, di cui il 60% utenti free e il 40% utenti premium, che in media spendono due ore e mezza al giorno sulla piattaforma
  • ha una vasta libreria di contenuti tra musica e podcast
  • la sua offerta comprende non solo audio, ma sempre di più anche video e display 
  • è presente su molteplici dispositivi diversi: sito web, app mobile e desktop, smart speaker e console.  

Ma soprattutto, grazie a questi elementi Spotify fornisce agli inserzionisti una serie di insight preziosi per una targettizzazione precisa e fortememente personalizzata. Le ads su Spotify permettono infatti di creare e trasmettere annunci pubblicitari che si adattano alle preferenze di ascolto degli utenti, intensificando i momenti trascorsi sulla piattaforma con la promozione di contenuti specifici e mirati. Un esempio? La palestra che vuole promuoversi su Spotify troverà il suo target ideale negli utenti che ascoltano le playlist a tema “workout”.

Ecco perché investire nelle ads di Spotify è un’occasione da non perdere.

Sky Advertising Manager

Interessanti e nuove opportunità per la pubblicità di aziende e brand sono offerte anche da Sky che permette di realizzare campagne inedite su tutte le properties del marchio, tv e digitali.

La piattaforma di Sky Advertising Manager offre diverse tipologie di campagne crossmediali (digital video, addressable tv, mobile hyperlocal, display advertising) e la possibilità di selezionare contenuti, audience e canali in funzione del proprio target e budget.

I vantaggi:

  • pianificazione pubblicitaria personalizzata in base al profilo del target (genere, età, interessi)
  • visibilità ampia e multicanale
  • adatta ad aziende piccole e medie con budget contenuti

Addressable advertising TV

Come abbiamo visto, per non perdere inserzionisti e riuscire a competere con la pubblicità su Internet e quella dei servizi on-demand, stanno crescendo le aziende televisive che danno la possibilità di creare e trasmettere in tempo reale annunci pubblicitari altamente profilati, differenti per ogni tipologia di spettatore.

L’addressable advertising tv ne è l’esempio: permette di mostrare annunci personalizzati, su misura dei gusti e delle abitudini del target, nel momento di fruizione effettiva dei contenuti televisivi. In questo modo, aziende e brand possono finalmente acquistare spazi pubblicitari per target audience definite, mostrando gli annunci più rilevanti per il loro pubblico in modo decisamente più efficace rispetto alla tradizionale pubblicità generalista.

I vantaggi della pubblicità indirizzabile: 

  • ottimizzazione dei costi in funzione della segmentazione del target
  • advertising contestuali, coinvolgenti e interattive
  • aumento della brand awareness
  • crescita della target audience

Amazon Advertising

Poteva mancare la pubblicità sul più grande negozio online al mondo? Ovviamente no. Amazon Advertising offre una grandissima occasione di visibilità a tutte le aziende che vogliono farsi conoscere e aumentare non solo la notorietà del proprio marchio ma soprattutto le vendite dei prodotti, fuori e dentro la piattaforma.

Oggi non basta più, infatti, affidarsi al solo e-commerce per massimizzare i profitti, ma è necessario implementare nuove strategie di marketing e andare oltre le piattaforme più conosciute. Amazon sicuramente lo è, ma i suoi annunci pubblicitari non sono ancora così diffusi come la pubblicità su Google o Facebook, sebbene risultino molto più efficaci. Quindi perché perdere questa opportunità?

I vantaggi di fare advertising su Amazon:

  • alto tasso di conversione: l’utente medio di Amazon naviga la piattaforma con un intento di ricerca già chiaro ed è quindi predisposto all’acquisto
  • alto grado di profilazione: Amazon conta centinaia di milioni di utenti in tutto il mondo, che si traducono in altrettanti dati raccolti dalla piattaforma per migliorare l’esperienza d’acquisto degli utenti attraverso annunci pubblicitari mirati 
  • clientela fidelizzata: tutti comprano su Amazon, non a caso è il più grande marketplace esistente e l’unico ad aver superato Google come motore di ricerca per i prodotti. 

Clubhouse

Di Clubhouse, il nuovo social di contenuti audio, abbiamo già parlato in questo articolo. Perché potrebbe rivelarsi una grande risorsa per brand e aziende? Per i numerosi punti di forza che finora giocano a suo favore: 

  • rimette al centro l’importanza dei contenuti 
  • attira e stimola il coinvolgimento della community
  • è un potenziale strumento di raccolta feedback (si presta a focus group, indagini e sondaggi)
  • offre esclusive opportunità di networking e recruting
  • offre l’opportunità di fare brand awareness e lead generation

Tutto questo, a patto che venga valorizzato per le sue caratteristiche e utilizzato in maniera intelligente e strategica rispetto ai canali social più diffusi.